La missione delle Monache Giovannite è di glorificare Dio mediante la santificazione personale, attraverso l’osservanza del Santo Vangelo, dei Voti, della Regola e delle Costituzioni e di praticare l’Ospitalità nei modi consentiti dalla clausura papale.

Incoraggiate dallo spirito di San Giovanni Battista, prepareranno le vie del Regno di Cristo con le loro preghiere e i loro sacrifici e presteranno tutto il loro aiuto spirituale al Santo Padre, ai sacerdoti e ai seminaristi, ricordando che il Santo Precursore preparò per Gesù i suoi discepoli più ferventi.

Seguendo lo spirito militare monastico dell’Ordine, pregheranno affinché il Gran Maestro e tutti i Cavalieri di questo Sacro Ordine difendano sempre la Causa di Cristo.

Suor Primitiva del Santissimo Sacramento

 

 

 

Non tutti sanno che la grande famiglia religiosa dell’Ordine di Malta ha comunità contemplative molto antiche in Spagna e a Malta: le monache di clausora di San Giovanni di Gerusalemme abitano ancora nel monastero di San Juan de Acre, a Salinas de Añana in Spagna; così come nel monastero di Sant’Orsola a Malta. All’atto della loro professione religiosa, le monache hanno giurato di rispettare la Regola dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, seguendo la prassi introdotta fin dalla loro fondazione e che continua ancora oggi.

Da più di ottocento anni, le monache giovannite pregano per i membri dell’Ordine e, fino al XIX secolo, sono rimaste sotto la giurisdizione diretta del Gran Maestro. Hanno dato alla Chiesa alcuni modelli di santità degni di ammirazione come Santa Ubaldesca Taccini (1136-1206), Santa Toscana Canoculi (1280-1343) o Santa Flora di Beaulieu (c. 1300-1347). Suor Patrocinio Chillida Manes e Suor Visitación Solo Yvern, martiri durante la guerra civile spagnola, sono in corso di beatificazione.

 

Identità

Identità
Storia

Intorno al 1048 un gruppo di mercanti della Repubblica di Amalfi ottenne dai Califfi Fatimidi d’Egitto il permesso di fondare a Gerusalemme una Chiesa dedicata alla Beata Vergina Maria con annesso monastero di benedettini. Essi costruirono inoltre un Ospedale, dedicato

Spiritualità

La spiritualità giovannita si esprime nel motto Tuitio Fidei et Obsequium Pauperum, cioè difesa della fede e servizio ai più poveri e malati. Nel suo ramo femminile, le monache dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme usano anche il motto Pro

Vita quotidiana

Le monache iniziano la giornata alle 6.30 con la sveglia, a cui seguono il canto delle Lodi alle 7.30 e la preghiera che continua fino alle 9 del mattino quando viene recitato l’ufficio dell’Ora Terza. Dopo la prima colazione le